Vini di Spagna
Jerez-Xérès-Sherry e Manzanilla-Sanlúcar de Barrameda

JEREZ-XÉRÈS-SHERRY E MANZANILLA-SANLÚCAR DE BARRAMEDA D.O.P.

Jerez de la Frontera è la capitale vinicola di questa regione; Sanlúcar de Barrameda e Puerto di Santa María sono altre due zone di grande tradizione vinicola.

Fra queste città, delimitate dall'Oceano Atlantico e dai fiumi Guadalquivir e Guadalete, si estende un curato vigneto, su terreni ondulati, di marna calcarea bianca; sono le celebri albarizas, terre spugnose e molto profonde, con un'eccellente capacità di ritenzione idrica e le migliori condizioni per lo sviluppo di vigneti di qualità.

Il clima meridionale è compensato da quello atlantico, dando luogo ad estati ed inverni miti, di alta umidità grazie alla vicinanza del mare, abbondanti precipitazioni annuali ed un'elevata insolazione.

La vite predominante è la Palomino Fino, che occupa il 95% della produzione. Il resto è diviso fra le viti Pedro Ximénez e Moscatel.
La Denominazione di Origine Jerez distingue i seguenti tipi di vino:

  • Fino, di colore oro paglierino, pallido, con sentore di nocciola, soave e pieno al palato. Dai 16 ai 18° di gradazione alcolica. Il Fino de Sanlúcar, dove il processo diinvecchiamento si intensifica grazie alla prossimità dell'oceano, è chiamato Manzanilla
  • Amontillado, di colore ambra, con sentore di nocciola, soave e pieno al palato, di gradazione elevata
  • Oloroso, di colore oro scuro, molto aromatico, secco o leggermente abboccato, molto corposo, di gradazione alcolica elevata
  • Dolci, Pedro Ximénez e Moscatel, di colore mogano, vellutati e molto dolci
  • Cream, simile agli olorosos, ma con l'aroma dei Pedro Ximénez