Vini di Spagna
Ycoden-Daute-Isora

YCODEN-DAUTE-ISORA D.O.P.

Questa Denominazione di Origine occupa l'angolo Nordoccidentale dell'isola di Tenerife, nell'Arcipelago delle Canarie, presentando pertanto una doppia esposizione sull'Oceano Atlantico.

Si estende per i municipi di San Juan de La Rambla, la Guancha, Icod de los Vinos, Garachico, Los Silos, Buenavista del Norte, Santiago del Teide, Guia de Isora e El Tanque.

Ycoden-Daute-Isora è il nome di tre "menceyatos", o regni "guanches", antichi abitanti delle Canarie che occupavano il territorio in epoche preispaniche ed il cui ricordo ancora vive in numerose toponomastiche (Icod, Guia de Isora, ecc.).

L'attuale denominazione di origine è l'erede della Comarca de Icod de los Vinos, famosa per la produzione del vino "Canary" che tanta gloria ebbe in tempi passati, così famoso per i personaggi dell'immortale Shakespeare.

E' questa una zona attraente, di aspetto verde e frondoso, presieduta dall'immenso Teide. Da qui il territorio discende in forti inclinati pendii solcati da profonde scarpate, con qualche pianura in prossimità del mare.

Il vigneto si coltiva ad altitudini che vanno dai 200 m fino ad oltre 800 m ad appezzamenti molte volte a terrazze, a causa del terreno accidentato, con diversi tipi di formazione, pergolati orizzontali o inclinati nella zona più bassa e spalliere nelle piantagioni moderne.

I terreni, di origine vulcanico antico, di colore bruno o rossiccio, hanno buona fertilità e drenaggio, presentando strutture leggere.
Il clima è benigno, con temperature miti in inverno e fresche in estate, la zona gode di un accettabile periodo di piogge seppur presenti una notevole siccità estiva, attenuata in buona misura dalla condensa dell'umidità atmosferica apportata dai venti Alisei (chiamata "pioggia orizzontale").

Predominano i vitigni Listan blanca e Listan negra dai quali si ottengono vini bianchi, rosati e rossi giovani.

I primi due, di grande interesse, sono vini di moderna concezione, leggeri, freschi, equilibrati e saporiti, con una straordinaria intensità aromatica, molto originale ed attraente.

Anche i rossi sono leggeri e profumati. Esiste una limitata ma interessante produzione di vini dolci, ottenuti soprattutto dai vitigni Malvasia e Moscatel.